martedì 17 novembre 2009

L'otto per mille dello stato finisce comunque alla Chiesa Cattolica

AVVERTENZE: È un post molto lungo, per cui siete avvertiti ora, ma è anche vero che non occorre leggerlo proprio tutto nei dettagli.
Per facilità di comprensione gli interventi che non riguardano chiese e affini nella sezione beni culturali sono riportati in rosso.

Riporto qui per intero "l'Atto del Governo sottoposto a parere parlamentare n 121", quello che rende conto della distribuzione dell'otto per mille dell'IRPEF devoluta alla diretta gestione statale. Questo vuol dire che stiamo parlando della parte di otto per mille che i cittadini decidono espressamente di NON donare alla chiesa cattolica, ma di destinare allo stato italiano per promuovere altri tipi di attività.

L'importo da ripartire è pari a € 43'969'406,3, è stato comunicato dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato e corrisponde rispettivamente alle scelte effettuate dai contribuenti sulle dichiarazioni dei redditi riferiti al 2005 e agli effetti prodotti da precedenti norme che hanno determinato la riduzione dell'ammontare complessivo.
Anche per questa annualità, l'esiguità di risorse disponibili, non ha permesso di finanziare numerosi progetti meritevoli sul piano delle finalità contemplate da Regolamento, determinando così l'impossibilità di ammetterli tutti a finanziamento, in quanto la somma delle richiesta supera significativamente la quota da ripartire
.

Da quello che si legge all'atto possono essere finanziate con l'otto per mille "solo" iniziative per fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati e conservazione dei beni culturali, una bella fetta visto che siamo in Italia dove abbiamo arte, calamità naturali e rifugiati in grandi quantità.Ovviamente ci sono delle situazioni particolari in cui si possono finanziare dei progetti pervenuti anche dopo il 15 Marzo, termine entro il quale si può presentare la domanda, ad esempio il sisma che ha colpito l'Abruzzo. In questi caso si finanziano gli interventi più importanti.

Interventi sul sisma della regione Abruzzo
Per la categoria di calamità naturali (dati in migliaia di euro)

*Interventi urgenti di consolidamento idrogeologico dei calanchi nel territorio di Barete (AQ), in area a rischio molto elevato R4 --- 500
*Intervento di consolidamento del versante sud-ovest del comune di Fagnano Alto, in area a rischio R4 --- 1'050,09
*Intervento di consolidamento del versante sud-ovest dell'abitato di Fossa (AQ) --- 950
*Interventi idraulici a protezione del centro abitato sull'asta del torrente Giardino - Comune di Popoli (PE) --- 622

Per la categoria dei beni culturali (dati in migliaia di euro)

*Arciconfraternita della ss trinità in Popoli - Pescara --- 460
*Chiesa della beata Antonia - L'Aquila --- 609,525
*Chiesa di san Giuseppe artigiano - L'Aquila --- 725,781
*Chiesa di santa Maria sul ponte di Bussi sul Tirino - Pescara --- 235,474
*Chiesa di santa Maria del suffragio - L'aquila --- 393,053
*Chiesa di san Paolo di Barete - L'Aquila --- 240,771
*Restauro delle mura civiche nella frazione di Assergi - L'Aquila --- 546,658
*Recupero conservativo dei castelli del Duca Cantelmo nel comune di Popoli - Pescara --- 902,287
*Conservazione del complesso monumentale di san Basilio (comunità delle suore benedettine celestine) - L'Aquila --- 702,965
*Chiesa di santo Stefano protomartire in Santo Stefano di Sessanio - L'aquila --- 346,875
*Istituto cinematografico dell'Aquila "La lanterna magica" 381,600
*Chiesa di Santo Stefano Tornimparte - L'aquila --- 374,329
*Chiesa di santa Maria delle grazie in Navelli fraz. Civitaretenga - L'Aquila --- 702,720
*Chiesa di santa Maria di Centurelli - Caporciano - L'Aquila --- 498,552
*Restauro palazzo Ardinghelli in L'Aquila --- 1153,750
*Chiesa di santa Maria assunta a Caporciano fraz. Boninaco - L'Aquila --- 285,043
*Chiesa di san Pietro fraz.Coppito - L'Aquila --- 448,960
*Chiesa del beato Andrea da Montereale - L'Aquila --- 191,750
*Restauro Archivio di stato di L'Aquila, restauro di 47 volumi dell'"archivio antico civico aquilano" --- 34,400
*Chiesa di san Biagio vescovo e martire di Bussi sul Tirino - Pescara --- 120,347
*Chiesa della Madonna dei raccomandati in san Demetrio ne'Vestini - L'Aquila --- 170,862
*Chiesa santa Gemma in Goriano Sicoli - L'Aquila --- 462,484
*Parrocchia di san Martino vescovo in Gagliano Aterno - L'Aquila --- 487,283
*Chiesa di san Nicola di Bari in Ofena - L'Aquila --- 345,260
*Chiesa san Giovanni battista a Ofena - L'Aquila --- 190,545
*Chiesa della beata vergine Maria in Carapelle Calvisio - L'Aquila --- 173,733
*Chiesa di san Rocco in Montorio al Vomano - Teramo --- 207,800
*Chiesa di santa Maria de Podio in Penna Sant'Andrea - L'Aquila 178,028
TOTALE 14'962,931

Questo per quanto riguardava la regione Abruzzo, che non aveva presentato domanda prima del sisma, quindi questi sono gli interventi più rilevanti. Non c'è nemmeno il famoso Castello dell'Aquila tra le opere!

Interventi Sisma Emilia Romagna

*Restauro cappelle del Bono e di Santa Francesca Romana - Parma --- 150
*Parrocchia di sant'Ambrogio vescovo in Bazzano - Parma --- 545,818
*Chiesa di sant'Antonino martire - Parma --- 1051,250
*Chiesa di san Michele Arcangelo in Laghirano loc. Mattaleto - Parma --- 570
*Chiesa di san Michele Arcangelo in Lesignano de' Bagni - Parma --- 323,594
*Chiesa di san Pancrazio in San Pancrazio - Parma --- 269,002
*Chiesa di san Pietro apostolo in Tizzano loc. La Costa- Parma --- 300,100
*Chiesa dei santi Pietro e Paolo in Badia Cavana - Lesignano dei Bagni - Parma --- 540,221
*Chiesa di san Vitale in san Vitale di Sala Baganza - Parma --- 319,019
TOTALE 4'069,006

Selettivo il sisma in Emilia Romagna, ha rovinato solo le chiesa di Parma!

Rilevanza calamità naturali

*Completamento del consolidamento delle frazioni di Capodirigo e Peracchia soggette a movimentazioni gravi --- 800
*Bonifica del movimento franoso a seguito di eventi alluvionali su strada comunale in frazione di Riolo nel comune di Bagni di Lucca --- 590
*Interventi di consolidamento del versante settentrionale di Civita di Bagnoregio - Viterbo --- 800
*Messa in sicurezza del versante soprastante via Roma e regimazione delle Acque superficiali - Vercelli --- 700
*Intervento di consolidamento a salvaguardia del centro abitato in caontrada Cappuccini - Castronovo di Sicilia - Palermo --- 1149
*Stabilizzazione dei versanti interessati e messa in sicurezza delle infrastrutture e abitazioni interessate da fenomeni franosi - Rieti --- 371,617
*Completamento di lavori urgenti di messa in sicurezza della strada comunale Frasassi vulnerata dal crollo di massi rocciosi e della strada di accesso al santuario della madonna di Frasassi vulnerata da frane da crollo - Ancona --- 600
*Interventi di consolidamento e risanamento della parete rocciosa sottostante il centro storico di Montelepiano - Chieti --- 700
*Sistemazione del moto franoso in atto in località Costa e Vignoleto in Nasino - Savona --- 676,360
*Intervento di consolidamento del masso roccioso nel centro abitato del comune di Pescopennataro - Isernia --- 160
sistemazione geotecnica del costone roccioso retrostante il centro abitato di Pizzone - Isernia --- 800
*Intervento di consolidamento del sistema ipogeo dell'abitato in ambito del territorio comunale di San Benedetto in Pirillis - L'Aquila 1300
*Interventi di messa in sicurezza e consolidamento di aree interessante da rischio R4 nel centro storico di Scala Cocli - Cosenza --- 500
*Mitigazione del rischio relativo ai movimenti franosi in corrispondenza della frazione Pietralta in Valle Castellana - Teramo --- 830
*Intervento di consolidamento della parete a valle lato nord sovrastante piazza Melidoro nel centro storico di Valsinni - Matera --- 620
*Arginatura del tratto terminale del fiume Metauro fino alla foce nel comune di Fano - Pesaro Urbino --- 600
Totale 11'196,977

Rilevanza Beni culturali
*Chiesa sant'Antonio abate in san Daniele del Friuli - Udine --- 55,819
*Chiesa di san Giorgio maggiore (comunità dei padri benedettini) 539,375
*Cattedrale dell'Assunta di Gravina di Puglia - Bari --- 1314,552
*Chiesa dei santi Severino e Sossio in Napoli - Roma --- 1167
*Restauro pavimenti a mosaico epoca romana e interventi di valorizzazione del sito archeologico di Nora - Pula - Cagliari --- 487,295
*Parrocchia di San Lorenzo Martire in isola dei Liri (interventi di consolidamento e *recupero di palazzo parlmo da destinare a spazi museali) - Frosinone --- 710,219
*Chiesa dei santi Quirico e Giuditta, in loc. Caselle nel comune di Apecchio - Pesaro Urbino --- 334,863
*Chiesa santuario nostra signora della Montà in Molini di Triora - Imperia --- 579,613
*Chiesa di santa Maria ad Nives nel complesso romano di Casalucce - Caserta --- 987,785
TOTALE 6'176,524

Beni culturali ripartizione territoriale e settoriale
*Casa di riposo Lyda Borelli - Bologna --- 120,116
*Restauro torre feudale di Matera --- 153,719

*Chiesa santa Maria della Purità in Gallipoli - Lecce --- 369,638
*Complesso conventuale e chiesa dei santi Domenico e Francesco - Pistoia --- 240,533
*Cattedrale e cripta sottostante a Cassano allo Ionio - Cosenza --- 1146,849
*Cattedrale di Grosseto, superamento barriere architettoniche --- 109,500
*Restauro archivio storico vescovile di Rieti --- 26,654
*Monastero delle Clarisse- Pesaro Urbino --- 126,670
*Restauro impiantistico della Rozza di San Leo --- 136,816
*Catalogazione biblioteca universitaria di Napoli --- 66,635
*Restauro opere in museo San Nicolò a Militello in Val di Catania --- 27,07

*Chiesa parrocchiale di san Giovanni in Avezzano - L'Aquila --- 413,919
*Pontificia Università Gregoriana di Roma --- 459,281
*Provincia d'Italia della Compagnia di Gesù (fondo librario) --- 500
*Quadriennale di Roma --- 122,115
*Società geografica italiana - Roma --- 126,960
*Museo Archeologico di Palermo --- 264,318

TOTALE 4'410,799

Assistenza ai rifugiati --- 2'608,975 (totali)
Fame nel mondo --- 814,192

Siamo sicuro che non c'era nessun altro progetto più meritevole di questi? Bertolaso dice che servono 25 miliardi di euro per mettere in sicurezza tutte le aree a rischio sismico e geologico in Italia.
Dei 43 milioni ne abbiamo destinati alle calamità naturali solo 11, gli altri avete appena visto dove sono andati a finire.
A questo punto la domanda è:"Perché ci deve pensare lo Stato Italiano e non la Chiesa Cattolica alle opere di culto?", entrambi prendono l'otto per mille, ma lo Stato ha cose ben più importanti a cui pensare.
Ultima precisazione, per entrare in molte chiese o vai a messa o paghi una specie di biglietto, alla luce di questi dati mi chiedo con che coraggio!
Consiglio a tutti di fare come Odifreddi, che pur essendo ateo destina il suo otto per mille alla chiesa Valdese, che a sua volta lo devolve interamente alla ricerca scientifica.

Nessun commento: