domenica 19 dicembre 2010

Riprendiamoci il futuro

"No-i-la-cri-si-non-la-pa-ghia-mo!" "Ri-pren-dia-mo-ciil-no-stro-fu-tu-ro!" Potrei andare avanti per ore scandendo slogan anche poco originali, ma devo andare a prendere il pane, per cui arriverò subito al punto.
Sono ormai cinque giorni che mi si triturano le ovaie con un finissimo mortaio in alabastro sulle violenze del 14 Dicembre. Violenze sì? Violenze no? Se famo du' spaghi...Per il succitato motivo eviterò anche di dimostrare perché fare venti milioni di danni alla proprietà pubblica è cretino come distruggere i mobili di casa propria perché ci è stato rubato il portafogli e non produrrà come effetto immediato il finanziamento di miliardi di euri all'università.
No, vorrei soffermarmi sul futuro che ci stanno rubando, il futuro del posto fisso a pomigliano, del matrimonio in chiesa, del mutuo trentennale, della macchina comprata usata e del cellulare all'ultima moda. Del pranzo della cresima e della spesa al discount, delle passeggiate a vedere gli yatch di porto cervo, e della settimana al mare dopo giorni di code in autostrada. E siccome come si sa, non sono una tipina originale mi servirò delle parole di Irvine Welsh:
Scegliete la vita, scegliete il lavoro, scegliete la carriere, scegliete la famiglia.
Scegliete un maxi televisore del cazzo,scegliete la lavatrice, macchine, cd e apriscatole elettrico. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza a vita. Scegliete un mutuo a interessi fissi. Scegliete una prima casa. Scegliete gli amici! Scegliete una moda casual e valige in tinta. Scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cazzo, scegliete un fai da te e chiedetevi di che cazzo siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare.
Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio ridotti a motivo di imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi.
Scegliete un futuro! scegliete la vita!